Singing around Turin

diventa realtà diffondendo energie positive

31 maggio alle 17.30

piazza Carignano

7 giugno 2021 alle ore 17.00

nel parco adiacente alla sede della scuola primaria

 15 giugno alle 17.45

Precollinear Park,  Corso Gabetti

corridoio centrale da Ponte Regina Margherita a piazza Hermada, all’altezza di via Moncalvo.

[in collaborazione con Torino Stratosferica]

 

la classe IV A della Scuola Primaria

Altiero Spinelli di Torino

si esibirà pubblicamente accompagnata da un ensemble di giovani musicisti composto da studenti degli altri ordini di scuola dell’Istituto Onnicomprensivo.

Dirigerà i momenti musicali Carmelo Spoto.

Si tratta della conclusione del progetto multidisciplinare (Italiano, Educazione civica e Musica)

“Singing around Turin”,

curato da Annunziato Gentiluomo e da Carmelo Spoto,

che si è posto l’obiettivo di ricorrere alla musica per armonizzare i luoghi e rilassare il corpo e la mente delle persone che ascolteranno le performance.

Si vuole creare un clima sereno in risposta al periodo pandemico che si sta vivendo.

Il programma prevede brani tratti dal grande repertorio lirico, dal mondo degli spiritual e del pop, dalla tradizione popolare, un omaggio a Franco Battiato e “L’infinito” di Leopardi musicato dagli stessi alunni della IV A.

Programma_Singing Around  Turin.con.date

“Il momento pandemico attuale sta generando in molti disperazione, scoramento, paura e panico. La musica, quale codice universale, diviene veicolo di contenuti, di armonia, riscaldando i cuori e infondendo speranza. Può essere un antidoto a tali emozioni dilaganti. Inoltre sono riconosciuti i suoi effetti positivi in termini di benessere psico-fisico, liberando dallo stress, stimolando la consapevolezza interiore e migliorando l’umore. In fine, vorrei ricordare il proverbio africano “i sorrisi di un bambino sono le fondamenta di una casa” per evidenziare che la forza e l’entusiasmo dei ragazzi possono realmente contribuire a dare colore alla realtà e offrire le basi per nuove forme di aggregazione”

 sostiene Annunziato Gentiluomo.

Sono stato coinvolto con piacere dal collega Gentiluomo e appena ho conosciuto la sua classe ho pensato di avere di fronte un coro di voci bianche. Siamo cresciuti insieme e sono realmente soddisfatto del risultato”,

afferma Carmelo Spoto.

È stato molto bello e divertente preparare questo spettacolo insieme ai nostri insegnanti e agli studenti della Scuola Secondaria di Primo e di Secondo grado. Studiare i classici in questo modo è stato avvincente e coinvolgente. È stato impegnativo e ora siamo emozionati perché desideriamo contagiare con la nostra energia e col nostro entusiasmo la vita di chi ci ascolterà”,

concludono gli allievi della IV A.

Annunziato Gentiluomo_01.jpg
Carmelo Spoto.jpg